L’appello

Berlusconi è al capolinea, minoranza nel Paese e in Parlamento, inviso alla maggioranza dei cittadini, a molti dei suoi stessi elettori e a settori decisivi della coalizione che lo ha portato al governo garantendogli impunità e favorendo la difesa dei suoi interessi privati.

Col primo “No Berlusconi Day” abbiamo chiesto le dimissioni di Berlusconi portando in piazza un milione di persone e aprendo la grande stagione di battaglie civili e di risveglio sociale che ha caratterizzato la storia politica del Paese dal 5 dicembre ad oggi, dalle iniziative in difesa della Costituzione e contro il legittimo impedimento e il processo breve fino alla grande campagna contro la legge bavaglio pensata da Berlusconi per proteggere se stesso e le “cricche” che lo sostengono e per salvare dai processi e dal giudizio dell’opinione pubblica gli indagati, i condannati, i corrotti, i corruttori e i mafiosi presenti all’interno del suo governo, del Parlamento e nella rete di poteri, spesso occulti come la P3, che tiene in piedi il cosiddetto berlusconismo.

Col secondo “No Berlusconi Day” ribadiamo l’urgenza di mandare a casa Berlusconi e tutto il governo da lui presieduto, artefice tra l’altro del disastro sociale ed economico del Paese, della distruzione della dimensione pubblica, a partire dalla scuola e dall’Università, e massima espressione del degrado morale e del dilagare del fenomeno della corruzione che attraversa, come e più di Tangentopoli, le istituzioni e la classe politica come dimostrano i casi Scajola, Brancher, Bertolaso, Cosentino, Dell’Utri, Verdini solo per citarne alcuni.

Per  lasciarci alle spalle la lunga e drammatica fase storica del berlusconismo, iniziata nel ’94 con la nascita di Forza Italia sostenuta dalla mafia, non bastano le dimissioni di Berlusconi e del governo: occorre operare un radicale cambiamento delle condizioni politiche e culturali che ne hanno favorito la nascita e lo sviluppo, in particolare attraverso il ricorso ai mezzi di informazione di proprietà di Berlusconi sin dalla sua “discesa in campo”.

Per questo chiediamo che dopo le dimissioni di Berlusconi si operi tempestivamente 1) per la modifica dell’attuale legge elettorale e 2) per una nuova legge sul conflitto di interessi che impedisca il riproporsi dei nuovi Berlusconi.

E poi subito al voto per nuove elezioni libere e democratiche.

Invitiamo i cittadini, le associazioni, le forze democratiche e la libera stampa a partecipare e sostenere il “No Berlusconi Day 2” che si terrà a Roma, sabato 2 ottobre 2010, con un corteo che, partendo da piazza della Repubblica alle ore 14 si concluderà in piazza San Giovanni

Il popolo viola

Per aderire all’appello scrivere a: fondatorenobday@hotmail.it specificando nell’oggetto “Appello”

26 Risposte to “L’appello”

  1. angela pisu agosto 22, 2010 a 11:37 am #

    E’ con grande piacere che parteciperò al no Berlusconi day 2,ho partecipato il 5 dicembre scorso e non mancherò di gridare a gran voce :fuori Berlusconi dal governo!!!Sono stanca delle leggi che sta promulgando a suo favore tralasciando quelle che sono le problematiche urgenti dell’Italia ossia il lavoro ,la cultura e la legalità!!!!!!!

  2. mosis agosto 22, 2010 a 6:08 pm #

    Ci sarò, il viaggio sarà lungo ma non mi perderò una delle poche occassioni per far sentire la nostra voce

    • mosis agosto 22, 2010 a 6:11 pm #

      opps, occasioni..

  3. luciano agosto 25, 2010 a 10:57 am #

    Ottima iniziativa-giusto richiedere nuova legge elettorale e impegno dei partiti a fare una legge contro il conflitto di interessi, una contro il cumulo delle cariche,una per escludere da ogni carica oubblica chi ha avuto rapporti e connivenza con mafia e simili

  4. tina indaco agosto 26, 2010 a 1:28 am #

    OTTIMA INIZIATIVA.
    E’ UNA VERGOGNA PER GLI ITALIANI che hanno inviato pochi commenti e pochi contributi: ce ne dovrebbero essere a miliardi.

    INVITO TUTTI A SOSTENERE UN EVENTO DEL GENERE:
    E’ UN’OCCASIONE UNICA DA RIPETERE INFINITE VOLTE FINO A QUANDO
    QUEL MILLANTATORE ,VENDITORE ,PAROLAIO,BUGIARDO E TRUFFATORE
    (che toglie ai poveri per dare ai ricchi)NON SE NE VA ,ma non a casa.
    Intendo dire non se ne va VIA DALL’ITALIA.

  5. fabio agosto 26, 2010 a 8:50 am #

    ottimo … inizio i preparativi

  6. Giusi agosto 30, 2010 a 3:34 pm #

    io ci voglio essere
    invitero’ tutti i miei amici di face a partecipare
    dobbiamo manifestare in tanti e far vergognare loro di essere governanti, non noi di essere italiani, almeno questa volta

  7. Vincenzo settembre 1, 2010 a 12:44 pm #

    Ho bisogno del Vostro Aiuto…. anche nel diffondere.
    L’UNIONE FA LA FORZA e in questo momento c’è bisogno di forza !!!!

    http://www.facebook.com/profile.php?id=1181468584#!/event.php?eid=137377069605828&ref=mf

  8. Francesco settembre 1, 2010 a 2:38 pm #

    Questo sito è un mito!
    Dalla prima all’ultima riga..
    grazie.

  9. Mariano Pensionato45 settembre 2, 2010 a 7:27 am #

    Aderisco all’appello con forza, spero che lo facciano anche tantissimi Democratici e Democratiche. I distinguo non servono, bisogna essere sempre più uniti per potersi liberare di un flemmone maligno che sta distruggendo il nostro Paese ed il nostro vivere comune, di lavoratori e non di signorotti, di famiglie laboriose e non parassite, di cittadini con pari dignità e non difensori di caste. UN SALUTO VIOLA a tutti coloro che vogliono, fortissimamente vogliono partecipare per cambiare e non difendere le proprie posizioni privilegiate.

    • Mariano Pensionato45 settembre 2, 2010 a 7:36 am #

      Dovremmo essere in tanti. Se ognuno di noi che ha partecipato il 5 dicembre convinge un altro a partecipare urleremo una valanga di NO a chi per un ventennio ha sconvolto la nostra vita

  10. Giulio Borghese settembre 3, 2010 a 1:57 pm #

    FUORI BERLUSCONI!!!
    REALIZZIAMO LA COSTITUZIONE!!!
    VIA I CRIMINALI DAL POTERE!!!
    RESTITUIRE LE TELEVISIONI AL PLURALISMO!!!
    FINE DEI CONFLITTI DI INTERESSE!!!
    ELEZIONI DEMOCRATICHE per mandare a casa tutti gli uomini mafiosi, decretando così la fine del BERLUSCONISMO!!!

  11. Stefania settembre 6, 2010 a 9:58 am #

    Con grande piacere parteciperò all’evento fuori Berlusconi e il suo sistema ho già convinto alcune persone e continuerò…

  12. Pierantonio Pezzotti settembre 7, 2010 a 11:28 am #

    Il primo è stato un successo! Il secondo facciamo in modo che sia una manifestazione strepitosa! Un inno alla vita e alla libertà nella sua espressione più ampia. Berlusconismo è morte, è liberismo, non libertà. Libertà è vivere la tua vita al massimo ma si ferma quando ledi l’altrui libertà… non mi pare che il berlusconismo promuova questo!

  13. roger settembre 9, 2010 a 1:03 am #

    mandiamo a casa berlusconi ma anche tutti i vecchi politici ! Solo aggregandosi al movimento 5 stelle di Grillo avremo la forza di cambiare le cose, utilizzando la rete come sistema democratico e popolare. È il momento propizio per demolire questo sistema corrotto e clientelare che da decenni ci avvelena e ci opprime. Il consenso e la coalizione vanno allargati anche al di fuori dell’Italia, bisogna cioè creare un movimento europeo che si riconosca nei principi di base e che utilizzi la rete. Sono convinto che sia l’unica possibile via per il cambiamento ( l’altro sistema sarebbe forse la lotta armata, ma da nonviolento non lo posso accettare )

    • Stefania settembre 9, 2010 a 9:12 am #

      Sono perfettamente d’accordo con te Roger,infatti è solo cercando di cambiare strutturalmente il sistema attraverso questo nuovo mezzo che è la rete, che possiamo sperare d’ottenere una vera coalizione anche europea con fini condivisi per d’ottenere le potenziabilità ed i mezzi per minare alle basi un sistema che è come un cancro con troppe metastasi che s’estendono esponenzialmente.

  14. Anna settembre 10, 2010 a 1:07 pm #

    Ci sarò!!!

  15. stefania 2 settembre 11, 2010 a 11:16 pm #

    ci saremo soprattutto perchè si continua a sentire il palazzo riempirsi la bocca con la parola “popolo” per giustificare qualsiasi ed ennesima buffonata pro domo sua

  16. Stefania settembre 13, 2010 a 10:04 am #

    Sarà spero una giornata memorabile, con la prima manifestazioe si è sbeffeggiato il buffone di corte, con il secondo forse otterremo un risveglio più ampio delle coscienze.
    http://www.facebook.com/profile.php?id=1181468584#!/profile.php?id=100000472397101

  17. Andrea settembre 15, 2010 a 11:08 am #

    Ci sarò. Ma credo che non dovrebbe terminare con un concerto. Dovremmo invece trasferirci in massa verso la RAI circondarla e piano piano giorno per giorno farla tornare a quella che era negli anni cinquanta: servizio pubblico!
    E poi……

  18. flavio francesco falvo settembre 17, 2010 a 4:44 pm #

    Fuori la mafia dallo stato…via il mafio-piduista dal governo del paese…

  19. tafanus settembre 30, 2010 a 2:34 pm #

    E’ possibile sapere chi sono gli organizzatori di questa manifestazione, o ci sono obblighi di segretezza che mi sfuggono?

    E’ possibile sapere chi è il gestore di questo blog?

    Grazie

  20. Detestor ottobre 1, 2010 a 11:06 am #

    Ma non sarebbe meglio fare una manifestazione nelle maggiori città itliane, oltre a quella a Roma? Ci sarebbe un’adesione molto più sostanziosa, non tutti possono sobbarcarsi il viaggio, specialmente dal Norditalia.

  21. Mafaldaviola ottobre 1, 2010 a 12:48 pm #

    “I padroni passano, il servilismo resta”
    Questo concetto è da tenere ben a mente, perché c’é il rischio che, tolto di mezzo il signor B., un altro ne prenda subito il posto a continuare l’andazzo, se non cambia profondamente anche il clima culturale.
    E di questo cambiamento dobbiamo prenderci la responsabilità in prima persona, ognuno la sua piccola parte, senza deleghe e senza direttive esterne, ma cominciando proprio da noi stesse e noi stessi, qui e ora.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Le Agende Rosse aderiscono agli appelli del Popolo Viola e di MicroMega | Informare per Resistere - settembre 1, 2010

    […] 1) L’appello del Popolo Viola (17 agosto 2010) 2) L’appello della rivista MicroMega (24 agosto […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: